Risultati sperimentali

Prove di vitalità batterica

Nel seguito sono riportati dati di vitalità batterica sui FiltriNext illuminati da LED UVA da 365 nm – 1,4 W e da LED UVC da 260 nm – 0,35 W su cui sono stati precedenti seminati batteri (prove eseguite dal Laboratorio di microbiologia del Politecnico di Milano)

FiltroLED UVN° proveColonie batteriche (CFU/m3)Confronto (%)
Poliesterenessuno6277,3 ± 83,9100% ± 30%
FiltriNext365 nm – 1,4 W42,7 ± 2,901,0% ± 1,0%
FiltriNext260 nm – 0,35 W 200%

Mentre su un filtro tradizionale resta vitale un grande numero di batteri, sui FiltriNext illuminati da LED UV i batteri vengono praticamente tutti uccisi


Prove di abbattimento degli inquinanti

Nel seguito sono riportati i valori di abbattimento di particolato solido (PST), composti organici volatili (VOC), ossidi di azoto totali (NOx) e batteri (CFU) ottenuti su due diversi depuratori ambientali, appositamente sviluppati, in una camera di prova da 8 m3 inquinata dalla combustione di una sigaretta

Depuratore “Dado” da tavolo – Dimensioni 125x125x125 mm + base, 3 ventole tangenziali alimentate a 12 oppure 6 V, LED UVA, con FiltriNext

Depuratore da pavimento – Dimensioni 350x350x500 mm, una ventola ad alta portata, LED UVA, un FiltroNext oppure un FiltroNext più un filtro commerciale ai carboni attivi

Le prove mostrano con chiarezza grande capacità dei FiltriNext di abbattere PST, VOC, NOx, e un importante abbattimento non solo dei batteri bloccati sui filtri, ma anche dei batteri in aeriforme